Fondazione Devlata

Regolamento Residenza Artistica

1) L’invito è rivolto a progetti di:

Circo, teatro di strada, danza, narrazioni multimediali, musica, fotografia, e, in generale, tutte le arti performative dal vivo (D.lgs 163/2006) .

I progetti possono riguardare ogni tema e declinarsi in ogni linguaggio performativo e artistico, essere mono o multidisciplinari, rivolgersi a bambini/ragazzi, adulti, a un numero limitato o potenzialmente “illimitato” di spettatori, purché i progetti si trovino in forte relazione con il contesto, la filosofia, le caratteristiche e la poetica di FONDAZIONE DEVLATA.

2) A chi si rivolge:

Singoli artisti, associazioni, fotografi, musicisti, compagnie teatrali, composte da artisti e creativi di ogni età, genere e nazionalità (purché maggiorenni), compagnie indipendenti, attori, danzatori e performer, artisti di strada, gruppi (formali e informali) che si riconoscono nei linguaggi delle arti sceniche contemporanee, compagnie indipendenti, gruppi (formali e informali) che operino in ambito professionale.

La residenza si rivolge all’ambito regionale, nazionale ed internazionale.

3) Caratteristiche delle proposte:

Possono riguardare nuove creazioni, inediti o rielaborazioni, purché siano ancora in fase iniziale o di sviluppo, che sia possibile presentare al termine della residenza. L'aspetto importante per la Fondazione, è che i progetti di residenza si collochino bene nel contesto creativo e progettuale della stessa, rispettandone tempi, modus operandi e filosofia. Particolare interesse avranno infatti quelle proposte che riusciranno a presentare progetti la cui realizzazione sia in grado di comunicare ed interagire sia con il contesto della Fondazione, sia di promuoverne l'azione a livello comunicativo/divulgativo, in ambito nazionale ed internazionale. Oppure, quei progetti finalizzati alla produzione di una esibizione, spettacolo, saggio, opera, performance che siano però riproducibili non solo in Fondazione come risultato finale, del progetto di residenza, ma anche in altre sedi, veicolando così la immagine della Fondazione Devlata a pubblici e contesti più ampi.

4) Durata e tempi della residenza:

La Fondazione Devlata intende valutare la tipologia ed i tempi di permanenza in residenza presso le sue sedi, in base alla tipologia di progetto presentato e alle relative esigenze di realizzazione e sviluppo artistico.

I periodi di residenza quindi potranno variare, a seconda del tipo di realizzazione artistica oggetto della stessa.

Si ricorda però, che il calendario di attività della Fondazione, si articola solitamente in modo operativo, dai primi di settembre a metà luglio.

5) Spazi e luoghi:

Gli spazi messi a disposizione dalla Fondazione Devlata per le residenze artistiche sono:

  • stanza con bagno condiviso, singola o doppia;
  • utilizzo degli spazi comuni in forma oraria e modalità concordate;
  • chapiteau;

Si precisa che gli spazi utilizzati vanno trattati con il massimo rispetto e lasciati esattamente nelle condizioni in cui si trovano e che qualunque spostamento di arredi o suppellettili deve essere autorizzato dallo staff della Fondazione. Per l’utilizzo degli spazi è richiesta la tessera di socio.

6) Scheda tecnica progetti:

Le esigenze e schede tecniche del progetto di residenza, andranno segnalate come parte integrante per la realizzazione e la analisi di fattibilità della stessa residenza presso la nostra Fondazione. Dovranno essere contenute come documentazione allegata, all'atto di presentazione della domanda, già nella richiesta di partecipazione e inviate contestualmente alla proposta, indicando con chiarezza materiali, attrezzature e manodopera necessari, specie se richiesti alla Fondazione, che dovrà confermarne o meno la eventuale disponibilità.

Ogni progetto dovrà essere il più possibile autonomo per quanto riguarda la gestione dello spazio prove, allestimento, illuminazione, fonica. Ogni decisione in merito all’uso di spazi ed attrezzature proprie della Fondazione Devlata, così come all’eventuale necessità di deposito di attrezzatura della compagnia o degli artisti negli spazi della Fondazione in orari diversi da quelli di residenza, è riservata all’Organizzazione, e formalmente concordata con l’artista in residenza.

7) Modalità di presentazione progetti:

I progetti possono pervenire alla Fondazione sia tramite email, all'indirizzo:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

oppure tramite invio postale con ricevuta di ritorno, all'indirizzo 

Fondazione Devlata

Via Cisa Sud, 127 - 19038, Sarzana (SP)

Per informazioni telefonare a: Cosetta +39 339 6854 534 (dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00) e visitate il sito www.fondazionedevlata.eu

8) Documenti da allegare necessariamente ai progetti:

  • sinossi di presentazione delle finalità e della tipologia e metodologia progettuale;
  • progetto completo, contenente obiettivi, finalità, opera o performance, spettacolo, format che si intende realizzare;
  • scheda tecnica completa del progetto e della sua realizzazione;
  • documenti di identità dell'artista proponente e di tutti i membri della compagnia o gruppo, se collettivo;
  • accettazione del presente regolamento;
  • certificato assicurativo di tutti i partecipanti;
  • certificazione di idoneità di tutte le attrezzature utilizzate.

9) Gli artisti, i gruppi, le compagnie selezionate durante la residenza si impegnano a:

  • rispettare gli accordi presi nella realizzazione della residenza artistica, in riferimento principalmente a questo regolamento e ad accordi successivi presi con il Consiglio della Fondazione;
  • aver cura degli spazi assegnati, delle condizioni e orari d’accesso e a restituirli nelle medesime condizioni;
  • essere autonomi per mobilità e trasporto individuale e materiali per tutto il periodo della residenza;
  • riportare il logo della Fondazione Devlata e l’adeguata rilevanza e dicitura di “collaborazione con” , oppure “realizzato in residenza presso la Fondazione Devlata”, in tutte le sedi opportune e con ogni mezzo e tipologia di divulgazione, nelle successive occasioni di presentazione e distribuzione della nuova creazione, opera, progetto, prodotto, spettacolo, performance etc, in altra sede esterna a quella di residenza;
  • mantenere un generale rispetto delle regole di convivenza, gentilezza e convivialità proprie dello spirito della Fondazione Devlata;
  • per accedere agli spazi della Fondazione e al loro utilizzo in modo residenziale, ogni singolo artista, dovrà fare la tessera socio della Fondazione, per totali 50 euro annui.

10) Modalità di comunicazione esito proposte e progetti di residenza inviati, e norme conclusive:

La comunicazione del buon esito e relativo accoglimento della domanda di progetto residenziale, saranno rilasciata da Fondazione Devlata tramite email.

Perché il progetto vero e proprio abbia avvio, è necessaria però una successiva visita presso le sedi, e un relativo colloquio con i membri del Consiglio direttivo della Fondazione Devlata, per mettere a punto norme e regole e tempi della residenza.

Il presente regolamento di residenza, va letto e accettato dai richiedenti, in tutte le sue parti.

La Fondazione non contribuirà a livello economico alla produzione dello spettacolo, performance, opera etc oggetto della residenza, ma fornirà solo l'accesso alle sue strutture, così come sopra descritto salvo una diversa decisione concordata con il Consiglio della Fondazione.

Vieni a trovarci

Via Cisa, 127
Loc. Boettola - Sarzana - Italia
 

Contatta la Fonndazione Devlata

Mobile: (+39) 339 6854 534
dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00

Email: info@fondazionedevlata.eu
Orari

LunedÍ - Venerdì: 9:00- 17:00
Sabato e Domenica: solo per spettacoli o eventi